Graziano Verdi con Cerit

News
Il 2017 segnerà l’avvio operativo di un nuovo importante progetto focalizzato sullo sviluppo di un polo dedicato al Lusso declinato nel mondo della ceramica e dei materiali più innovativi.
 A muovere le pedine proprio nelle ultime giornate del 2016 è CERIT.
 La Ceramica Italiana, guidata da Graziano Verdi che ha lasciato da circa sei mesi il gruppo Koramic.
 Graziano Verdi inizia quindi una nuova sfida e la vive in partnership con il fondo d’investimento Mandarin Capital Partners (quello che ha come ambasciatore in Italia il romagnolo Alberto Forchielli) svilupperà un innovativo “Cluster Ceramico Alto di Gamma”.
 Il piano punta, nell’arco di qualche anno, a sviluppare un fatturato intorno ai 500 milioni di euro con margini di redditività adeguati per puntare alla quotazione in Borsa.
 La prima mossa di Verdi è un accordo che prevede un’opzione di acquisto dell’industria ceramica umbra Tagina a favore di Mandarin & CERIT.

 Questa operazione consentirà a Tagina di avvalersi della consulenza strategica di Graziano Verdi e dall’altro consentirà significative sinergie di sviluppo nell’ambito del Cluster che Mandarin Capital e Graziano Verdi stanno portando avanti fra l’altro con alcune lettere d’intenti già siglate con altre società del settore e che potrebbero portare a delle acquisizioni entro la prossima primavera.

 Mario Moriconi, Presidente di Tagina, ha commentato anche a nome dei soci “la grande soddisfazione per l’accordo raggiunto con CERIT & Mandarin Capital che consentirà a Tagina di entrare in un perimetro significativo di fatturato e professionalità e sopratutto consentirà a Tagina di potersi avvalere della competenza di Graziano Verdi manager di comprovati successi internazionali e di riferimento dell’intero comparto ceramico.”

 Lorenzo Stanca Managing Partner ed AD Mandarin Capital sottolinea “siamo convinti della validità di un processo di aggregazione di imprese leader nel settore della Ceramica e stiamo lavorando con Graziano Verdi per raggiungere questo obiettivo. Tagina è un nome di prestigio che bene si integrerebbe nel quadro che abbiamo in mente”. A fine anno nuovi appuntamenti operativi e nel 2017 il vero decollo del progetto.
Vuoi scoprire di più sul mondo Tagina?
Contattaci
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info